Pet snake: dai un'occhiata ai suggerimenti importanti per averne uno a casa

C'è più di un motivo per voler avere un animale a casa. Fortunatamente, è anche possibile scegliere tra diversi tipi di animali domestici, in base alle preferenze di ciascun tutor. Un serpente domestico , ad esempio, può sembrare insolito per gli appassionati di cani e gatti.

Ma credimi: come altri rettili, i serpenti sono molto affascinanti e puoi passare molto tempo ad ammirare il loro comportamento. E, se fai parte della squadra a cui piacciono gli animali selvatici, allora ti diciamo come prendersi cura di un serpente!

Rettili a casa solo con l'autorizzazione di IBAMA!

Come per le iguane e altri rettili, tutti i serpenti da compagnia devono essere acquistati solo da allevatori legali, registrati presso IBAMA. Pertanto, quando acquisti un serpente legalizzato , hai la certezza di acquistare un animale domestico nato e cresciuto in cattività responsabile.

Inoltre, vengono forniti con un microchip, utilizzato dagli organi di controllo per l'ispezione. Tieni presente che il possesso illegale di animali è un crimine ed è soggetto a sanzioni!

Allevare un serpente come animale domestico è stato permesso in Brasile dal 1997. Tuttavia, IBAMA autorizza solo il possesso di specie non velenose, come il boa constrictor, il serpente di mais , il pitone indiano e il pitone reale.

Pertanto, prima di scegliere il tuo, oltre a cercare un venditore autorizzato, è importante cercare di conoscere le abitudini delle specie scelte, come vedremo di seguito.

Terrario: il nuovo habitat del serpente domestico

Quasi tutti hanno dubbi sulla cura del serpente domestico , principalmente perché il riferimento che abbiamo è un serpente tenuto in una scatola di plastica, solo con un substrato e alcune opzioni alimentari. Ma, se hai intenzione di averne uno e vuoi dargli la qualità della vita, sappi che non è così.

Questo perché, i serpenti regolano la loro temperatura interna dalla temperatura esterna e questo influenza il loro metabolismo. Pertanto, è necessario assicurarsi che vivano in condizioni ideali di temperatura e umidità. Altrimenti, i serpenti possono ammalarsi.

Per scoprire quali sono le condizioni perfette per il tuo serpente, è semplice: qual è il suo habitat? Il boa constrictor, ad esempio, è originario della regione amazzonica, quindi ama temperature comprese tra 25 ° C e 30 ° C, ed è meglio con umidità dell'aria tra il 40% e il 60%.

Qualunque sia la raccomandazione specializzata per il tuo serpente, il modo migliore per assicurarlo al tuo animale domestico è con l'aiuto di un terrario, accessori, termometro e igrometro. Ricorda, alcuni serpenti potrebbero anche aver bisogno di lampade UVB.

Pertanto, conoscere l'habitat del serpente è anche importante per scegliere la forma e altri dettagli del terrario. Ci sono serpenti arboricoli (a cui piace arrampicarsi sugli alberi) e serpenti terrestri. Mentre il primo ha bisogno di un terrario più alto, il secondo ha un aspetto migliore su quelli leggermente più ampi.

Ah! E garantire un ambiente simile all'ambiente naturale del serpente, con tronchi, substrato e pietre, è anche importante per sentirsi bene.

Alimentazione e altre cure per i serpenti

Per i tutor abituati all'alimentazione commerciale, l' alimentazione dei serpenti può essere scioccante: sono carnivori, quindi si nutrono principalmente di uccelli o piccoli mammiferi, come i roditori congelati. La quantità e la frequenza dipenderanno dalle specie di serpenti, che possono essere a intervalli di una settimana, 15 giorni o anche di più!

Di seguito, vedi altre precauzioni che dovresti prendere con un serpente domestico:

  • Ai serpenti piace avere un posto dove nascondersi e rilassarsi. Per questo motivo, oltre agli accessori che assomigliano all'habitat, hanno sempre un riparo, come una “grotta” fatta di pietre o addirittura di cartone;
  • Presta molta attenzione all'umidità dell'aria nel terrario! Al di sotto del normale, può disidratare il serpente, poiché un'umidità molto più elevata facilita la proliferazione dei funghi;
  • In condizioni di umidità adeguate, il serpente perde la pelle in modo naturale, fino a 5 volte l'anno. Se noti che il processo non ha luogo, cerca un veterinario specializzato in animali esotici,
  • Fai attenzione quando maneggi il serpente! Sebbene non siano velenosi, i lavoratori domestici possono mordere e ferire il tutor. Chiedi a un esperto un consiglio su come tenere il serpente ed evitare di toccarlo dopo i pasti.

Inoltre, guardalo frequentemente e cerca aiuto quando noti cambiamenti nella tua pelle, aspetto o comportamento. In tal caso, fissa un appuntamento con un veterinario per animali selvatici presso la clinica Petz più vicina a te!

Articoli Correlati