Dermatite atopica canina: scopri tutto sulla malattia

È comune vedere gli animali domestici graffiare e presto i tutor pensano a pulci o zecche. E anche se dopo gli esami eseguiti dal veterinario il prurito non si ferma, rimanete sintonizzati! Il tuo animale domestico potrebbe avere dermatite atopica canina .

Ma conosci le cause, i sintomi e il trattamento più adatto per la dermatite atopica? Controlla!

Comprendere meglio la dermatite atopica canina

Fino a pochi anni fa si sentiva poco sulla dermatite atopica canina e sui suoi rimedi . Ma, secondo un sondaggio condotto dal gruppo farmaceutico Zoetis e pubblicato sulla rivista Saúde, a causa della malattia viene effettuata una consultazione veterinaria su sei.

"La dermatite atopica è una malattia genetica che colpisce principalmente i cani", spiega la veterinaria Petz, la dott.ssa Maria Teresa Vieira.

"Sono cani sensibili agli allergeni presenti nell'ambiente, che sviluppano una reazione pruriginosa e che possono interferire con la loro qualità di vita", aggiunge.

Tra i fattori che di solito scatenano la dermatite atopica, lo specialista cita allergeni molto presenti nella routine dei cani, come acari della polvere, muffe, polvere e polline.

In altre parole: non è nemmeno necessario che il cane esca di casa per trovare un innesco per la crisi atopica. Al contrario: più tempo è limitato, più è esposto al problema.

Quali sono i sintomi e come riconoscere l'atopia?

Molto scomodo, il prurito è un sintomo non specifico, che può indicare dalla presenza di ectoparassiti alla noia e all'ansia.

Questa è una delle principali difficoltà nel riconoscere l'atopia, poiché i sintomi sono precisamente il prurito e le complicazioni che ne derivano.

Quindi presta attenzione ogni volta che il tuo bambino a quattro zampe ha:

  • Prurito eccessivo;
  • Rossore e desquamazione della pelle;
  • iperpigmentazione;
  • Alopecia;
  • Otite ricorrente,
  • Lesioni batteriche o fungine.

Per quanto riguarda il prurito, la dott.ssa Maria Teresa avverte del fatto che può presentarsi in modo tradizionale o attraverso leccate eccessive su zampe e addome.

"Nel caso dei gatti, vediamo questo comportamento più spesso", afferma l'esperto, osservando che possono essere visti anche nei cani.

Razze più colpite dalla dermatite atopica canina

Tra gli studiosi, non c'è ancora consenso sul motivo alla base dell'aumento del numero di casi di atopia. In questo senso, molti difendono l '"ipotesi igienica".

Questa teoria afferma che un ridotto contatto con agenti pericolosi avrebbe indebolito il sistema immunitario degli animali domestici, rendendoli più inclini alle allergie.

Ma dopo tutto, la dermatite atopica canina è contagiosa ? Ancora non lo sappiamo per certo. Tuttavia, è noto che il fattore genetico svolge un ruolo importante nello sviluppo della malattia.

Quindi, più limitato è il lignaggio, maggiori sono le possibilità che l'animale abbia atopia.

Pertanto, alcune delle razze più popolari sono anche le più inclini al problema, con enfasi su shih-tzu, lhasa apso, labrador, maltese e bulldog francese.

Comprendere la diagnosi e il trattamento della dermatite atopica

Come visto, la dermatite atopica si manifesta dal contatto con sostanze molto varie che non sono sempre facili da identificare, il che rende difficile la diagnosi.

"Viene eseguito escludendo altre dermatiti allergiche e non allergiche, sulla base della storia completa dell'animale, dei segni clinici e dei risultati di graffi cutanei e colturali, ad esempio", spiega la dott.ssa Maria Teresa.

Secondo lei, dal momento in cui viene data la diagnosi di dermatite atopica, il veterinario può anche richiedere test intradermici o sierologici. Al fine di rilevare agenti potenzialmente dannosi per l'individuo.

"Di questi, il metodo intradermico è di solito il più accettato e utilizzato", spiega lo specialista.

Se la dermatite allergica è confermata, sappi che non ha ancora cura. Quindi il trattamento consiste nel controllare la malattia.

Tra le misure menzionate dal veterinario ci sono l'uso di antistaminici, il trattamento di infezioni secondarie (con antibiotici, nel caso di batteri).

Eppure, shampoo per dermatite atopica canina . Oltre alla somministrazione di integratori, come acidi grassi o persino farmaci ipoallergenici.

“Indichiamo queste diete come adiuvanti nel trattamento dell'atopia. Perché sappiamo che, anche se l'animale non ha allergie alimentari, le proteine ​​animali sono un potenziale allergene ”, afferma.

Ricordando che qualsiasi trattamento dovrebbe essere raccomandato da un veterinario, previa consultazione.

Quindi, se sospetti che il tuo amico possa essere atopico, non lasciare che il prurito si evolva. Fissa un appuntamento per lui in una delle cliniche Petz più vicine a te!

Articoli Correlati