15 specie di piante tossiche per i gatti

Una casa piena di verde è il sogno di molte persone. Tuttavia, alcuni fiori possono essere dannosi per i nostri amici a quattro zampe. È importante sapere quali piante sono tossiche per i gatti per non mettere a rischio la salute del tuo gatto.

pianta verde

Con queste informazioni, diventa più semplice decorare la casa senza danneggiare il benessere degli animali. Per coloro che si occupano della salute del loro bambino a quattro zampe, abbiamo preparato una guida con 15 piante tossiche per i gatti. Continuate a leggere per scoprirlo.

Segni di intossicazione

Impedire al gatto di avvicinarsi ai fiori velenosi per i gatti è il passo principale per garantire la sua sicurezza. Tuttavia, quelli pelosi sono intelligenti e silenziosi. Riescono spesso a intrufolarsi nel giardino e sgranocchiare una piccola pianta senza che nessuno se ne accorga.

Pertanto, importante quanto conoscere le piante velenose per i gatti è saper percepire i segni di intossicazione. Secondo gli esperti, quando una figa entra in contatto con una pianta velenosa, presenta i seguenti sintomi:

  • vomito;
  • Diarrea;
  • Apatia;
  • Perdita di appetito;
  • Irritazione della pelle;
  • Convulsioni,
  • Perdita di coordinazione motoria.

I segni sopra possono apparire su qualsiasi figa. Tuttavia, dobbiamo ricordare che ogni organismo reagisce in modo diverso. La gravità del gatto intossicato dipenderà dall'età, dalle dimensioni e dal peso del felino, oltre alla quantità di pianta ingerita.

Vale anche la pena ricordare che le piante non causano tutti i sintomi contemporaneamente. Alcuni generano lieve irritazione, mentre altri possono portare alla morte. Tutto dipende dalla specie e dalla quantità ingerita.

Comprensione delle reazioni

Prima di parlare di fiori tossici per gatti , è importante capire che ognuno agirà in modo diverso nel corpo dell'animale. Pertanto, possiamo dividere le reazioni in alcuni tipi.

Questo è un modo per capire cosa succede all'organismo dell'animale quando ingerisce la pianta. Tuttavia, alcune specie possono agire in più di un modo, generando sintomi più gravi. I tipi di reazioni causate da una pianta velenosa per i gatti sono:

  • Reazioni cutanee: allergie e irritazioni cutanee. Non sono sempre causati dall'ingestione della pianta, a volte un semplice contatto può causare disagio all'animale;
  • Reazioni digestive: vomito, diarrea, gastrite e altri problemi digestivi. Può essere abbastanza grave a seconda dell'intensità,
  • Reazioni neurologiche: forse la condizione più grave, questo tipo di reazione colpisce il cervello e il sistema neurologico. Può causare convulsioni, perdita di coordinazione motoria e persino la morte.

gatto nella foresta

Le reazioni di cui sopra possono apparire da sole o insieme, in modo lieve o grave. Indipendentemente dai sintomi di intossicazione nei gatti , consultare un veterinario ogni volta che l'animale viene a contatto con una pianta tossica. È il modo migliore per garantire un aiuto rapido ed efficiente.

Piante tossiche per gatti

Di seguito, elenchiamo 15 piante tossiche per gatti e quali reazioni di solito causano nelle fighe. Dobbiamo ricordare, tuttavia, che ciò non significa che tali piante siano vietate nelle case dei guardiani.

Mettendoli fuori dalla portata dell'amico a quattro zampe, sarai probabilmente in grado di mantenere l'animale al sicuro senza buttare via la tua pentola. Tieni d'occhio e scopri come aiutare il tuo amico:

1. Calla

Questa bella e semplice pianta si distingue per i suoi fiori bianchi con un pendolo dorato. Molto apprezzato dai decoratori, il giglio di calla dovrebbe essere tenuto lontano non solo dai gatti, ma anche dai bambini. Il fiore, le foglie e gli steli sono velenosi e causano irritazione, difficoltà a deglutire e salivazione eccessiva.

2. Anthurium

Un altro favorito dei decoratori, l'anturio ha un bellissimo fiore rosso con uno stelo giallo. Sebbene bella, è una pianta tossica per gatti e i guardiani dei gatti dovrebbero tenere d'occhio. Provoca irritazione, difficoltà a deglutire, vomito e diarrea.

3. Spada di San Giorgio

La spada di São Jorge è molto popolare nelle case brasiliane non solo per la sua bellezza. La pianta presumibilmente porta protezione e buona energia a casa. Nonostante ciò, dovrebbe essere tenuto lontano dagli animali domestici. Può causare irritazione, eccessiva salivazione e difficoltà a deglutire.

4. Viola

Con fiori delicati e belli, anche la viola ha successo ed è presente in molte case brasiliane. Ma non commettere errori: sebbene piccola, è una pianta che fa molti danni alle fighe. Se ingerito, può causare gastrite, diarrea, vomito e problemi respiratori.

5. Ciclamino

Chiamato anche ciclamino persiano, è una pianta bella e delicata che si distingue per i suoi fiori colorati. Nonostante sia considerata una delle piante tossiche per i gatti, il problema più grande con il ciclamino risiede nella sua radice. Se ingerito, provoca gravi problemi di stomaco, che portano a vomito, diarrea e gastrite.

6. Lily

Il giglio ha un fiore esotico, sorprendente e comunemente usato in bouquet e composizioni. Tuttavia, rappresenta un grande pericolo per gli animali domestici. Tutte le parti della pianta sono velenose e causano irritazione, eccessiva salivazione, difficoltà a deglutire e problemi respiratori.

In alcuni casi, provoca anche problemi neurologici, come convulsioni e difficoltà motorie. Pertanto, avere la pianta a casa solo se è esposta in un luogo con difficile accesso all'animale.

7. Stella di Natale

Con una bella tonalità di rosso e verde, il becco del pappagallo è molto popolare nelle decorazioni natalizie. Tuttavia, indipendentemente dal periodo dell'anno, tieni il gatto lontano dal becco del pappagallo, poiché questa è una delle piante tossiche per i gatti.

Solo il contatto con le foglie può causare irritazione. Inoltre, se ingerito, provoca gravi problemi digestivi, come diarrea, gastrite e vomito. Quindi, tieni la pianta lontana dai gattini.

8. Azalea

Formando bellissimi cespugli di fiori, l'azalea è molto popolare in giardini, cortili o persino grandi vasi. La sua bellezza, tuttavia, nasconde un enorme pericolo per gli animali domestici.

Poiché è una pianta tossica per i gatti, può causare vomito, diarrea, convulsioni e perdita di coordinazione motoria. In effetti, in alcuni casi, mangiare azalea può persino portare alla morte.

9. Dracaena

Molto comune all'interno, la dracaena è una pianta elegante, con foglie in diverse tonalità di verde. Nonostante sia molto versatile, la dracaena deve essere tenuta lontana dagli animali domestici. Se ingerito, provoca vomito, gastrite e apatia.

10. Con me-nessuno-posso

Il nome stesso della pianta indica già che questo non è un fiore che senti. Io-nessuno-lattina è tossico non solo per i gatti, ma anche per tutti gli altri membri della famiglia. Provoca irritazione, bruciore, salivazione eccessiva e difficoltà a deglutire.

11. Tulip

I bellissimi tulipani sono un simbolo di eleganza e buon gusto. Con un gambo lungo e un fiore dai colori forti, sono ampiamente usati nella decorazione. Tuttavia, l'ingestione può causare irritazione, vomito, diarrea e difficoltà respiratorie.

12. Philodendron

Un'altra pianta ampiamente utilizzata in ambienti chiusi, il filodendro è molto versatile e necessita di poche cure. Ha una bella tonalità di verde ed è generalmente una pianta pendolare che si adatta molto bene ai vasi. Se ingerito, provoca irritazione, saliva in eccesso e difficoltà respiratorie.

13. Ortensia

L' ortensia è un fiore noto grazie alla sua bellezza e versatilità. Pur essendo uno dei prediletti dei brasiliani, è anche nella lista delle piante tossiche per i gatti. L'ingestione dell'ortensia provoca vomito, diarrea e gastrite.

14. Signora di notte

La misteriosa signora della notte infetta l'ambiente non solo con la sua bellezza, ma anche con il dolce aroma che trasuda durante le notti. Il suo nome indica il comportamento, poiché il fiore si apre solo dopo il tramonto. È tossico per i gatti e causa nausea, diarrea, vomito e problemi neurologici.

15. Felce di asparagi

Questo tipo di felce è caratterizzato da un colore più chiaro, con foglie molto piccole e sottili. Il suo aspetto affascinante dona una sensazione di leggerezza e semplicità. Tuttavia, la felce di asparagi attacca il sistema sanguigno, portando all'anemia.

Cosa fare in caso di intossicazione?

Ora che conosci le piante tossiche per i gatti e sai che dovresti tenerle lontane, è importante sapere che in caso di incidente e il tuo gatto diventa intossicato, dovresti consultare immediatamente un veterinario.

La dott.ssa Renata Brunetto, veterinaria di Petz, spiega che non dovremmo mai offrire articoli fatti in casa all'animale. L'ingestione di prodotti senza la supervisione di un veterinario può essere dannosa e, in alcuni casi, ostacolare un trattamento corretto.

gatto guardando la telecamera

Se noti che il gatto ha mordicchiato una pianta tossica, avvisa il veterinario. Un altro consiglio è sapere quale pianta ha mangiato il felino. Conoscere l'origine dell'intossicazione nei gatti è molto importante per un recupero rapido ed efficace.

Se stai cercando altri contenuti sulla salute e sul benessere degli animali, dai un'occhiata al blog di Petz e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda il mondo degli animali domestici.

Articoli Correlati