Cane con alitosi: 6 consigli pratici da trattare

L'alitosi nei cani, il più delle volte, è causata dalla mancanza di spazzolatura. Dai un'occhiata ai suggerimenti per evitare il problema

Lavarsi i denti del cane

Uno dei problemi più comuni nel mondo animale è trovare un cane con l'alito cattivo . Molti tutor pensano che il forte odore provenga dalla natura del cane e finiscono per non prestare troppa attenzione a questo problema.

Tuttavia, l'alitosi può essere un'indicazione che la salute dell'animale non sta andando bene. Pertanto, se identifichi l'alitosi nel tuo cane, è importante consultare un veterinario per scoprire quali sono le cause.

Ci sono casi in cui l'alitosi appare solo a causa della mancanza di igiene orale; per scoprire come ottenere l'alito cattivo del cane , segui alcuni dei migliori consigli appositamente separati da Petz.

Cosa causa l'alitosi

Prima di sapere come eseguire il trattamento dell'alito forte, è importante capire cosa provoca l'alitosi nei cani.

La causa più comune di alitosi, come menzionato sopra, è la mancanza di spazzolatura. Questo perché durante il giorno i cani accumulano alcuni residui in bocca e, quando rimangono lì più a lungo di quanto dovrebbero, iniziano a formare altre sostanze, che formano l'alitosi.

Durante la notte, tali residui e batteri aumentano ancora di più, il che rende la bocca dei cani ancora più forte.

Inoltre, quando la spazzolatura non viene eseguita con la frequenza corretta, anche la formazione di tartaro è maggiore, quindi, a causa del fatto che il tartaro provoca l'alitosi , agli animali domestici viene lasciato un odore sgradevole e denti sporchi.

Le infezioni possono anche causare l'alitosi nei cani, poiché sono generate dall'accumulo di batteri nella bocca dei bambini piccoli, spesso causati da scarsa igiene.

L'infiammazione delle gengive, nota anche come gengivite, è un'altra causa del forte odore nella bocca di un cane. Nella maggior parte dei casi, la gomma diventa rossa o addirittura viola e può sanguinare, specialmente nella regione tra essa e il dente.

Come faccio a sapere se il mio cane ha l'alito cattivo?

A volte i tutor confondono gli odori nella bocca del cane come alitosi. Tuttavia, altri problemi di salute possono far cambiare l'odore nella bocca del cane, trasformandolo in un forte odore.

Inoltre, i problemi di salute nelle regioni vicine alla bocca possono anche emanare odori, facilmente scambiati per l'alitosi. Pertanto, per scoprire se il cane soffre di alitosi, l'ideale è vedere un veterinario.

Come terminare l'alitosi?

Una volta capito cosa provoca il cattivo odore nella bocca del cane, è importante sapere come fermare l'alitosi . Per questo, abbiamo separato di seguito 6 suggerimenti molto pratici ed efficaci per porre fine all'alitosi per gli animali domestici.

  • Il primo e il più importante è l'igiene. Quando i denti dei cani vengono lavati quotidianamente, ogni residuo presente viene rimosso e la formazione di sostanze e placca dentale che causa l'alitosi non può svilupparsi.
  • Quando i denti dei cani sono già con accumulo di tartaro, spazzolare da soli non sarà sufficiente. La loro rimozione deve essere effettuata con tecniche professionali, eseguite nella maggior parte dei casi dai veterinari.
  • Una buona dieta si riflette anche sulla salute orale dei cani. Le razioni secche sono le migliori opzioni per coloro che hanno l'alitosi, poiché i loro granuli rimuovono notevolmente l'accumulo di tartaro e placca.
  • Offrire snack e giocattoli speciali aiuta anche nella salute dei denti, poiché sono creati per pulire i denti, rafforzare le gengive, prevenire l'accumulo di tartaro e persino incoraggiare la masticazione.
  • L'uso di prodotti extra per la pulizia dei denti, come ad esempio i collutori, è ottimo anche per mantenere la bocca dei cani sempre profumata e lontana dai batteri.
  • Infine, l'ultimo consiglio per prevenire l'alitosi è quello di effettuare consultazioni periodiche, tra i sei e i dodici mesi, presso un veterinario di fiducia, in modo che possa analizzare come sta andando la salute orale dell'animale e, se necessario, indicare qualche altro metodo per trattare il problema, tenendoti lontano da malattie più gravi.

Articoli Correlati