Axolote: 7 curiosità su questo affascinante animale domestico

Che cos'è, che cos'è: è noto come "mostro d'acqua", ma sembra un personaggio dei cartoni animati; raggiunge l'età adulta, ma ancora con le caratteristiche di quando era una larva? Stiamo parlando dell'axolotl !

Conosciuto anche come axolotl o axolotle, l'Ambystoma mexicanum sta guadagnando popolarità tra gli amanti della fauna acquatica. Se ancora non sai o sai poco di questo simpatico animale domestico, dai un'occhiata alle sette curiosità che abbiamo separato sull'axolotl.

1. L'axolotl è un anfibio, non un pesce

Oltre ad essere un "mostro acquatico", uno dei soprannomi più famosi per axolotl è "pesce che cammina". Ma tieni presente che questi animali appartengono a una classe diversa: quella degli anfibi.

Cioè, lo stesso di rane e raganelle. In effetti, gli axolotl sono un tipo di salamandra. Cioè, fanno parte dell'ordine degli anfibi caudosi con l'aspetto di una lucertola.

Pertanto, è possibile che tu abbia conosciuto questo strano animale domestico sotto il nome di axolotl salamandra .

2. Il suo nome è un omaggio a un dio azteco

Molto antico, l'axolotl è originale dal Messico ed è presente nel paese da prima dell'arrivo degli spagnoli. Tanto che fa parte della mitologia locale e il suo nome ne è la prova!

La leggenda narra che questi diversi animali marini sarebbero la reincarnazione dell'antico dio azteco Xolotl, responsabile del fuoco e dell'illuminazione.

Descritto come un dio con lo scheletro di un uomo e la testa di un mostro. Non sorprende che la sua figura ricorda molto una salamandra acquatica con branchie esterne.

3. È un animale neotenico

In biologia, la neotenia è un fenomeno caratterizzato da quando una specie mantiene le sue caratteristiche larvali anche dopo aver raggiunto l'età adulta.

Ricordando che gli axolotl sono una specie di salamandra, è normale che gli animali di questo ordine si sviluppino nell'acqua, diventando terrestri dopo la metamorfosi.

Axolotls, tuttavia, può persino subire questo cambiamento. Ma, in generale, rimangono per la vita con caratteristiche tipiche dello stato larvale della salamandra, come branchie esterne e pinna caudale.

4. L'axolotl è un grande alleato della scienza

Gli unici animali vertebrati in grado di rigenerarsi, le salamandre hanno sempre attirato l'attenzione degli scienziati di tutto il mondo. In questo senso, gli axolotl si distinguono ancora di più!

Tra le sue "abilità" vi è la capacità di riprendersi dalle ferite senza lasciare cicatrici. La rigenerazione delle estremità amputate e la riparazione completa del midollo spinale in caso di lesioni.

Identificando le sequenze genetiche responsabili della rigenerazione degli axolotl, gli scienziati ritengono che, in futuro, saranno in grado di contribuire alla medicina umana.

5. Era anche presente nelle arti

Un'ulteriore prova che non è oggi che gli axolotl suscitano curiosità nel mondo delle arti. Grazie all'inclusione di questi anfibi nei murales del pittore Diego Rivera e nei testi del poeta Octavio Paz, sono diventati veri simboli del Messico.

Nel 1956, lo scrittore argentino Julio Cortázar scrisse un racconto ispirato agli axolotl.

6. È a rischio di estinzione

Attualmente, il lago Xochimilco, a Città del Messico, è l'unico posto al mondo in cui è possibile trovare axolotl "selvaggi". E anche così, in piccole quantità.

Secondo un censimento condotto dal 1998 al 2008, nel 1998, il lago aveva una popolazione di seimila axolotl. Quel numero era già sceso a 1.000 nel 2003 e a 100 nel 2008.

I ricercatori sottolineano che le principali minacce per le specie sono l'inquinamento delle acque e l'introduzione di specie, come carpe e tilapia, nel lago Xochimilco.

7. Ma axolotl può essere creato a casa

Sebbene gli axolotts siano sempre più rari in natura, sono stati allevati in cattività per scopi che vanno dagli studi scientifici agli hobby. In Brasile, non esiste un'autorizzazione specifica per la creazione di axolotl per animali domestici .

Nonostante ciò, sono le uniche specie di salamandra che possono essere create in casa. Se sei interessato, sappi che sono molto sensibili e, come altri animali esotici, hanno bisogno di condizioni adeguate.

Per cominciare, non mettere mai i pesci nello stesso acquario con un axolotl. Le sue branchie esterne sono attraenti per i pesci, che possono "giocare" con loro, disturbando gli axolotl.

Per quanto riguarda i parametri dell'acqua, l'ideale è che abbia una temperatura tra 16 ° C e 20 ° C e un intervallo di pH tra 6,5 ​​e 8,0. Gli axolotts sono molto sensibili alle sostanze tossiche, quindi hanno un buon sistema di filtraggio ed evitano di prenderli nelle tue mani.

Accedi al sito web dei negozi Petz o trova l'unità più vicina e acquista gli oggetti necessari per creare un axolot con tutte le cure e le cure che merita!

Articoli Correlati