Gatto che piange: cosa può essere e cosa fare?

I gatti sono super divertenti e sono sempre disposti a giocare. Ma e quando non la pensano così, c'è un modo per sapere cosa sta succedendo? Sappi che con alcuni segni puoi vedere che qualcosa non va. Ad esempio, sapevi che è possibile notare un gatto che piange ?

gatto con sguardo triste

Per questo motivo, abbiamo separato alcuni suggerimenti sul perché le grida dei gatti , le cause delle grida dei gatti, come identificare e cosa fare se l'animale sta piangendo. Pertanto, è possibile aiutare il peloso e garantire la gioia dell'amico a quattro zampe.

Come identificare il gatto che piange?

Anche se nei cani il pianto si presenta sotto forma di piagnisteo, nel caso del gatto è più difficile percepirlo quando piange. Questo perché la maggior parte dei gatti non ha l'abitudine di lamentarsi per nulla, quindi quando miagolano è difficile sapere cosa sta succedendo.

Tuttavia, se hai notato che l'animale domestico con il tono più alto e senza fermarsi, è possibile che stia piangendo. Sebbene gli occhi delle fighe non annaffino quando piangono, il miagolio del gatto non nega la sua insoddisfazione.

gatto che si trova triste

Pertanto, se hai notato l'occhio acquoso nel felino e pensi che il triste gatto che piange possa avere una ragione, è meglio portarlo dal veterinario. Ciò può indicare un'allergia, irritazione agli occhi o danni agli occhi.

Comunque, se il felino sta solo miagolando senza sosta ed è irrequieto, è possibile che stia piangendo. In questo caso, è necessario indagare ulteriormente sul motivo dell'infelicità della figa.

Quali sono le cause più comuni del gatto che piange?

Le cause variano in base all'età del gatto. Ad esempio, i cuccioli tendono a piangere più facilmente, sia a causa del cambiamento di ambiente, perché mancano alla madre, perché hanno fame o freddo e persino a causa della paura.

In tal caso, lascialo in un luogo accogliente, dagli cibo e acqua, così come i giocattoli per distrarre il peloso. Pertanto, il pianto del gattino che piange diminuirà e, a poco a poco, sentirà che il posto è la sua nuova casa.

È importante ricordare che è un cucciolo e l'adattamento non arriva dall'oggi al domani. Quindi prenditi cura del peloso per farlo sentire a casa il prima possibile.

Nei gatti adulti, che non hanno l'abitudine di miagolare per nulla, è importante indagare a fondo sul motivo del pianto. Tra questi, è possibile che si tratti di un recente cambiamento nella routine, ad esempio.

Le fighe sono animali domestici territoriali e questo può causare vari traumi. È anche possibile che sia coinvolto un po 'di dolore, poiché i forti dolori sottolineano le fighe, che potrebbe essere la ragione per cui piange costantemente.

Cosa fare se il gatto piange?

Se è un gatto che piange molto e non sai cosa fare, inizia osservando se c'è stato un recente cambio di mangime, l'adozione di un altro animale domestico o persino un cambio di casa. Queste sono indicazioni che il felino è stressato e, quindi, piange.

Controlla anche se il gatto sta mangiando correttamente, bevendo acqua e se il comportamento è cambiato in qualche modo. Questi sono piccoli indizi che qualcosa non va bene per il peloso.

gatto con la testa tra le zampe

Se trovi un infortunio o noti un sacco di disagio da parte dell'animale, è importante controllare l'intensità e il grado dell'infortunio. Se piange un gatto miagolante , è molto probabile che faccia molto male. Quindi, portalo subito dal medico in modo che il tuo amico a quattro zampe non soffra più.

Ora che conosci i motivi del pianto dei gatti, dai un'occhiata al blog di Petz per ulteriori contenuti sul benessere degli animali!

Articoli Correlati