Guardare gli occhi da cane: dovrei preoccuparmi?

Svegliarsi con un occhio pieno di unguenti succede a tutti. Ma indicano un problema quando si verifica con l' occhio del cane che ricorda ?

Chi ama i cuccioli lo sa già: il comportamento di questi animali domestici è spesso abbastanza simile a quello dei guardiani. Eccitati, di solito si divertono giocando, correndo e, ovviamente, dormendo bene dopo una giornata intensa!

E come con noi, quando ci svegliamo, è normale che i cani abbiano accumulato accumuli attorno ai loro occhi. Il più delle volte, questa secrezione si verifica in modo naturale e non rappresenta alcun problema per la salute del tuo amico. Tuttavia, a volte può significare un sintomo più grave.

Ma, dopotutto, quali sono le pagaie?

Tutti si sono svegliati con quella caratteristica sporcizia intorno all'occhio: la popolare pagaia. Ma sappiamo cos'è questa sostanza comune? Frequente in quasi tutti i mammiferi, la pagaia non è altro che una secrezione che si accumula durante la notte.

In altre parole: sono lacrime che si sono seccate. Nei nostri amici canini, la pagaia ha un aspetto diverso, più spesso e giallastro, e di solito è anche solo un processo naturale.

Un batuffolo di cotone bagnato è sufficiente per pulire gli occhi del cane e il problema è risolto! Ma in alcuni casi, è necessaria maggiore attenzione per la salute del nostro animale domestico. Scopri come identificare se l'occhio è un segnale di avvertimento.

Remelas: naturale o un sintomo?

A volte, l'occhio di un cane che ricorda o il prurito può essere un sintomo di una malattia che può disturbare l'animale. Ma come sapere se il canottaggio è naturale o è sintomo di qualcosa di più serio?

Secondo i veterinari, il processo è abbastanza semplice. Realizza solo se devi pulire gli occhi del tuo amico più di una volta al giorno. Ciò può significare che la paletta è in eccesso e il cane potrebbe avere un problema di salute.

Incontra 4 malattie che possono essere identificate ricordando l'occhio del cane.

1. Allergie

Clima secco, inquinamento, ambienti chiusi, aria condizionata ... Con un ambiente quotidiano così ostile, è praticamente impossibile non soffrire di allergie! E anche i nostri amici a quattro zampe sono influenzati da questi fattori, ed è molto comune trovare cani con irritazioni.

Uno dei principali sintomi di allergie nei cani è l'eccessiva irritazione degli occhi. Anche i fiori e il polline possono influenzare i nostri animali domestici. Pertanto, tieni d'occhio l'ambiente che il cane frequenta per scoprire l'origine dell'allergia.

2. Congiuntivite

Questa nostra vecchia conoscenza è anche molto comune nei cani. Noiosa e irritante, la congiuntivite è caratterizzata da occhi rossi, gonfi e gonfiori. La malattia può essere causata da virus, batteri o sostanze tossiche, quindi è molto difficile identificare la fonte di questo problema.

Sebbene comune, se non viene curata, la malattia può progredire, causando cecità! Pertanto, se l'occhio è accompagnato da un altro sintomo, consultare un veterinario al più presto per identificare il miglior trattamento.

3. Sindrome dell'occhio secco

Questa sindrome ha un nome complicato: cheratocongiuntivite sicca. Nonostante il nome difficile, i suoi sintomi sono abbastanza facili da notare: sbuffi eccessivi, battiti di ciglia insistenti e occhi irritati.

Il problema può avere origini diverse, da un'infiammazione causata da un batterio a un trauma o ictus che interrompe le ghiandole lacrimali.

Se non trattata, oltre al disagio, la sindrome può causare danni irreversibili alla vista del cane. Pertanto, cerca sempre uno specialista, che può presentare trattamenti efficaci per il tuo animale domestico!

4. Glaucoma

Un'altra malattia nota all'uomo, il glaucoma può anche colpire i nostri amici a quattro zampe. La malattia è caratterizzata da un eccesso di liquido all'interno degli occhi, causando un aumento della pressione intraoculare.

È una malattia grave e può portare alla cecità, quindi se noti sintomi di glaucoma, consulta rapidamente un veterinario. Oltre agli occhi svasati, il glaucoma può causare irritazione, arrossamento e in alcuni casi un aspetto biancastro negli occhi.

Trattandosi di una malattia progressiva e silenziosa, si consiglia di cercare aiuto anche nei primi sintomi per evitare ulteriori danni ai nostri amici.

In caso di dubbi, contattare uno specialista

Come in noi, la pagaiata fa parte della routine quotidiana dei cani e di solito non rappresenta un problema. Tuttavia, i tutor dovrebbero essere consapevoli: quando si rendono conto che l' occhio del cane ricorda più del normale, viene indicata una visita dal veterinario.

Oltre al miglior trattamento, un professionista sarà in grado di dare consigli su pulizia, alimentazione e igiene che aiuteranno sicuramente il tuo animale domestico!

Con il tempo, sapevi che oggi i cani possono contare anche su un oculista, l'oculista veterinario? In caso di spedizioni o sospetti di problemi agli occhi, cerca la clinica Petz più vicina a te e fissa un appuntamento con uno specialista!

Articoli Correlati