Come prendersi cura del pesce betta: impara sette miti e verità

Sono piccoli, vivono in acqua dolce, colorati e appariscenti, hanno un costo accessibile e sono generalmente ottimi per chiunque entri nel mondo della pesca. Possiamo già riconoscere di chi stiamo parlando. Scopri incredibili consigli su come prendersi cura del pesce betta !

La maggior parte delle liste con il pesce più raccomandato per i principianti includono il pesce rosso betta come opzione. Ma ciò non significa che forniscano cure di base, come il mantenimento dei parametri dell'acqua.

Separiamo sette miti e verità e spieghiamo come rendere il tuo amico nuotatore più felice e più sano! Check-out!

1. I pesci Betta non hanno bisogno di un grande acquario

Mezza verità! Questa è una delle principali informazioni diffuse su questa specie. Tuttavia, secondo la dott.ssa Mariana Pestelli, veterinaria di Petz, la ragione della confusione deriva dal fatto che questo tipo di pesce vive principalmente nel fondo dell'acquario, il che fa pensare che l'acquario non abbia bisogno di profondità .

Ma, secondo l'esperto, non c'è motivo di metterlo in uno spazio molto piccolo. Idealmente, l'acquario dovrebbe avere almeno 15 litri e più grande è il contenitore, migliore è la qualità della vita e più facile sarà mantenere i parametri dell'acqua.

I contenitori troppo piccoli possono causare stress e, quindi, a seconda della forma e delle dimensioni, il calcestruzzo fa male al pesce .

2. Ha un basso costo di manutenzione

Mito! Molti credono che, a differenza di quanto accade con altri pesci, per avere una betta, non sia necessario dotare l'acquario di attrezzature come filtro, termometro, termostato o preoccuparsi di test idrologici.

Tuttavia, come tutti gli altri pesci, la betta dipende anche da un intervallo di temperatura (tra 26 ° C e 28 ° C) e da un pH (tra 6,8 e 7,4) adatto a rimanere in buona salute. Quindi avere un termostato con un riscaldatore e usare condizionatori di pH per mantenere stabili queste condizioni è molto importante.

L'abitudine di allevare pesci betta nell'acqua del rubinetto è stata molto comune. Il problema è che la qualità dell'acqua deve essere sempre presa in considerazione, anche perché è anche soggetta ad avvelenamento da eccesso di ammoniaca, nitriti e nitrati. Pertanto, l'acquario deve avere un filtro adatto per i litri dell'acquario.

In altre parole, non è che avere un pesce rosso come questo sia costoso, ma, in generale, il costo sia dell'acquario che della sua manutenzione è lo stesso che si avrebbe con altri pesci d'acqua dolce simili.

3. Le bettas sono forti e territoriali

Verità! Ogni animale acquatico ha un carattere che può essere più pacifico o antisociale. Ma, nel caso dei pesci betta in un acquario , l'istinto territoriale li tende a lottare per il loro spazio nel contenitore.

Le principali controversie si verificano quando l'hobbista ha più di un pesce maschio di questa specie. Tuttavia, secondo la dott.ssa Mariana, sia i maschi che le femmine tendono a combattere al di fuori del periodo riproduttivo.

In ogni caso, osserva sempre il comportamento del tuo compagno acquatico. Lo stress può finire per far ammalare il pesce betta !

4. Idealmente, i pesci betta vivono soli

Mito! Nonostante sia territoriale, questo nuotatore non deve necessariamente vivere da solo. Tuttavia, prima di acquisire un compagno, è essenziale sapere se ha un temperamento pacifico e se vive alle stesse condizioni di temperatura e pH dell'acqua.

Ora, se vuoi avere più di un pesce, nessun problema. Ecco alcune opzioni di specie che, in generale, sono compatibili con la betta: corydora, ottos, tanict, rasboras e botias.

Parla con un esperto per scoprire altre opzioni di accompagnamento per il tuo amico acquatico. Sicuramente indicherà le migliori aziende e come rendere felici i pesci betta !

5. È facile identificare se un betta è maschio o femmina

Verità! Quando il pesce è un adulto, non devi essere un esperto per conoscere il sesso di una betta. Questo perché, in questa specie, le differenze sono ben marcate dalla coda: nei maschi è grande e scorrevole.

Nelle femmine, è molto più piccolo e discreto. Sapere questo è importante perché, in generale, i maschi sono molto più aggressivi delle femmine. Quindi, se scegli di averne una e metti altre specie nell'acquario, raddoppia la tua attenzione con possibili combattimenti.

6. Sono in grado di imparare diversi trucchi

Verità! Il pesce betta è molto intelligente e può imparare vari trucchi, come seguire il dito da un lato all'altro dell'acquario, nuotare attraverso gli archi e persino saltare. Prima di iniziare l'allenamento, il primo passo è verificare che il tuo amico sia sano, con cibo adeguato e in buona acqua.

Fatto ciò, usa il cibo per fargli capire cosa ti aspetti da lui. Ricordando che le sessioni di allenamento devono essere brevi per non stressare il pesce. Evita anche di toccarlo il più possibile.

7. I pesci Betta possono vivere in media 5 anni

Verità! In natura, i pesci betta sono facili prede per altri pesci carnivori, quindi tendono a vivere molto meno che in cattività. A condizione che sia ben mantenuto, può vivere fino a cinque anni nell'acquario.

Ma attenzione! I pesci beta con cibo adeguato vivono in modo più sano, come se vi fosse compatibilità delle specie e mantenimento del contenitore e dell'acqua.

Allevare un pesce betta non è difficile. Ma ci vuole dedizione, passione e disciplina per mantenere l'ecosistema acquario sempre bello e sano. Segui altri articoli sul blog Petz per ulteriori suggerimenti su come prendersi cura del nostro caro pesciolino!

Articoli Correlati