Piometra: sapere tutto di questa grave malattia che colpisce le femmine

Può anche darsi che tu non abbia mai sentito parlare di piometra . Ma non commettere errori! Nonostante il diverso nome, sfortunatamente, è un problema serio, ma molto comune nelle femmine non castrate. E ciò, se non trattato, può persino portare alla morte dell'animale.

Per questo motivo, è molto importante che le tutor di cani femmine sappiano cos'è, come riconoscere i sintomi, qual è il trattamento e, soprattutto, cosa fare per prevenire la piometra.

Cos'è la piometra nelle femmine?

piometra

In poche parole, la piometra non è altro che un'infezione uterina. Quello che succede è che, durante il periodo di calore del cane, il suo utero diventa più esposto e suscettibile alla contaminazione da parte dei batteri.

All'interno dell'utero, questi batteri iniziano a depositarsi nell'endometrio, dove, grazie alla stimolazione ormonale, trovano l'ambiente ideale per la loro proliferazione, innescando il processo di infezione.

Sintomi di Piometra

Prima di parlare dei principali sintomi della piometra , vale la pena sapere che esistono due tipi di malattia: aperta e chiusa. Mentre nel primo tipo è possibile osservare la presenza di una secrezione vaginale con pus, nel secondo ciò non si verifica, rendendolo molto più difficile da riconoscere.

Pertanto, è importante che il tutor sia a conoscenza di uno di questi segni:

  • mancanza di appetito;
  • debolezza;
  • dolore addominale e gonfiore;
  • presenza di perdite vaginali (nel caso di piometra aperto);
  • febbre;
  • aumento del consumo di acqua,
  • eccesso di pipì.

Ricordare che i sintomi peggiorano man mano che la malattia progredisce e può persino portare il cane a perdere conoscenza. Quindi, se il tuo cane non viene sterilizzato, resta sintonizzato e cerca aiuto ai primi segni che qualcosa non sta andando bene.

Piometra canina: trattamento

Se sospetti che il tuo animale domestico possa avere piometra, portalo immediatamente da un veterinario per un consulto. Durante la visita, può richiedere un'ecografia addominale per confermare o escludere la diagnosi della malattia. Oltre a ordinare esami del sangue in grado di sottolineare fino a che punto l'infezione ha colpito il corpo.

Per quanto riguarda il trattamento, il modo più sicuro ed efficace per trattare l'infezione è rimuovere chirurgicamente l'utero e l'ovaio (ovarioisterectomia) e usare antibiotici. La degenza ospedaliera minima è di 48 ore, quando devono essere richiesti anche test per controllare e monitorare l'infezione.

E attenzione al post-operatorio! In questa fase, il cane avrà bisogno di un'attenzione speciale, usando antidolorifici, vestiti e collare chirurgico. Inoltre, è anche molto importante che i ritorni richiesti dal veterinario siano rispettati in modo da poter rivalutare il paziente.

Cosa fare per prevenire la piometra nelle femmine?

Sai come i veterinari raccomandano sempre di spiare cani, preferibilmente prima che raggiungano la maturità sessuale?

Bene, nel caso delle femmine, la prevenzione della piometra è una delle ragioni di ciò. Dopotutto, quando l'utero viene rimosso, non sono in grado di sviluppare la malattia, così come la castrazione riduce il rischio di numerosi altri problemi legati agli ormoni sessuali.

Che il tuo cane sia castrato o meno, non mancare mai di portarlo regolarmente dal veterinario per consultazioni. A Petz troverai un team di veterinari esperti e qualificati che possono aiutare sia nella prevenzione che nel trattamento delle malattie negli animali domestici. Cerca l'unità più vicina a te ora!

Articoli Correlati