Displasia nei cani: causa, sintomi e trattamento della malattia

Sfortunatamente, alcune malattie molto comuni nei nostri amici sono anche abbastanza dolorose, come nel caso della displasia nei cani . Caratterizzata da un'incongruenza dell'articolazione dell'anca, in cui la testa del femore non “si adatta” all'acetabolo (cavità ossea dell'anca), la malattia ha un grande impatto sulla mobilità dei cani, che influisce anche sulla loro qualità della vita.

Sebbene il fattore genetico possa svolgere un ruolo importante nell'aspetto della displasia nei cani, conoscere meglio la malattia aiuta ad adottare alcune misure che contribuiscono a ritardarne lo sviluppo. Oltre a riconoscere i primi sintomi è importante mitigare gli effetti della displasia sin dall'inizio.

Principali cause di displasia nei cani

displasia del cane

Non esiste un'unica causa per displasia. Tuttavia, secondo il dott. Felipi Bruno Espada, veterinario di Petz, "è noto che la genetica corrisponde al 50% della causa della displasia dell'anca combinata con il 50% della causa ambientale", afferma. Nelle cause ambientali, cita esempi nutrizionali, biomeccanici e ambientali, che possono peggiorare la displasia.

Per quanto riguarda quest'ultimo fattore, l'esperto afferma che il tipo di pavimento su cui vive l'animale interferisce molto. Questo perché i pavimenti lisci lo fanno scivolare frequentemente, forzando le articolazioni, il che contribuisce allo sviluppo e alla progressione della malattia.

Gruppi a rischio: quali razze sono le più colpite

Poiché diciamo che la genetica è uno dei principali fattori associati allo sviluppo della displasia, è naturale concludere che alcune razze sono più predisposte al problema. Ed è vero.

Sebbene possa interessare qualsiasi cane o gatto a seconda di fattori come l'età, il peso e il tipo di pavimento su cui vive, i cani di media o grande taglia sono tra i più colpiti dalla displasia, con particolare attenzione al pastore tedesco, Siberian Husky, Rottweiller, Labrador, Saint Bernard e Pittbull.

Quindi, specialmente se il tuo amico appartiene a uno di loro, fai attenzione ai segni della displasia e assicurati di seguire il veterinario!

Come riconoscere la displasia nel mio animale domestico?

displasia del cane

Ancora di più quando l'animale vive in condizioni inadeguate, la displasia tende solo ad evolversi. Pertanto, sapere come identificare i primi sintomi della displasia canina è essenziale per iniziare il trattamento e garantire una migliore qualità della vita per l'animale. Vedi sotto i principali segni della malattia:

  • La claudicazione, cioè il cane inizia a zoppicare;
  • Dolore durante la palpazione della regione dell'anca;
  • Brusche cadute quando si cammina;
  • Camminare diversamente dal solito, come se stessi rotolando;
  • Siediti con i membri più aperti.

Secondo il dottore. Felipi, in casi più avanzati, il cane o il gatto può persino smettere di camminare. "Tuttavia, con l'avanzamento della medicina veterinaria, al giorno d'oggi l'animale difficilmente raggiunge questo stato se adeguatamente trattato", afferma.

Diagnosi e terapia

Quando si sospetta displasia, il veterinario di solito esegue un esame fisico per verificare la sensibilità presentata dall'animale nell'articolazione. Tuttavia, solo una radiografia sarà in grado di confermare la condizione, oltre ad aiutare il veterinario a identificare il grado di displasia e danno articolare.

Un trattamento adeguato dipenderà direttamente da questa valutazione, poiché gli animali domestici con diverse condizioni di salute e nelle diverse fasi della malattia richiedono procedure diverse. Pertanto, solo un veterinario può dirti come trattare la displasia dell'anca nei cani .

Qualunque sia il trattamento per la displasia , in generale, tutti comportano alcuni cambiamenti nello stile di vita dell'animale, che possono richiedere un esercizio fisico controllato, l'integrazione con condroprotettori e cambiamenti nell'alimentazione (per la perdita di peso) e nell'ambiente (con pavimenti antiscivolo). In alcuni casi, il veterinario può anche raccomandare un intervento chirurgico.

Vale la pena ricordare che la displasia dell'anca non ha cura, tuttavia, con l'evoluzione della medicina veterinaria, diversi trattamenti sono in grado di ritardare la malattia e dare all'animale una migliore qualità della vita.

Displasia nei cani: trattamenti alternativi

displasia del cane

Sebbene in alcuni casi sia indicato un intervento chirurgico, non sorprenderti se, durante la diagnosi di displasia, il veterinario raccomanda cose come terapia fisica, agopuntura o ozono terapia. Secondo il dottor Felipi, queste forme di trattamento non invasive hanno dimostrato di essere eccellenti opzioni per consentire una maggiore qualità della vita per gli animali.

Nel caso della fisioterapia, funziona facendo aumentare la massa muscolare dell'animale, il che aiuta a stabilizzare meglio l'incongruente articolazione dell'anca, oltre a fornirgli esercizi a basso impatto che promuovono la perdita di peso. Il veterinario afferma inoltre che la fisioterapia può stimolare un aumento della produzione di liquido sinoviale, essenziale per lubrificare le articolazioni. La terapia laser e la magnetoterapia aiutano a ridurre il dolore, rendendo l'animale meno dipendente da analgesici e antinfiammatori. Parla con il veterinario!

Come prevenire la displasia

È sempre difficile parlare di prevenzione quando si tratta di genetica. Questo perché, in questi casi, la prevenzione deve ricominciare lì, negli allevatori, con la preoccupazione di non incrociare gli animali con la malattia. Pertanto, il primo passo per prevenire la displasia del tuo amico è quello di chiedere, al momento dell'acquisto, la storia dei tuoi genitori e nonni in relazione alla malattia.

Oltre a queste precauzioni, controlla le altre che potresti avere su base giornaliera:

  • Evita i pavimenti lisci in cui vive l'animale, privilegiando i pavimenti antiscivolo;
  • Assicurare all'animale una dieta equilibrata ed esercizio fisico per evitare l'obesità e l'inattività fisica;
  • Se pensi che il tuo cane sia sovrappeso, consulta un veterinario;
  • Nel caso di razze più inclini allo sviluppo della displasia, evitare di proporre di fare esercizi ad alto impatto;
  • Porta sempre il tuo amico a fare regolari controlli veterinari.

Conta sul team veterinario di Petz per garantire la salute del tuo cane! Inoltre, in Petz puoi anche trovare razioni di qualità e altri prodotti essenziali per garantire loro la longevità e la qualità della vita.

Articoli Correlati